Umberto Tersigni

Il nostro editore

Umberto Tersigni Classe 1942, già imprenditore edile, ha fatto la storia dell'emittenza locale fin dai suoi primissimi esordi. È del 1976 la sua prima creatura: PTS , per poi fondare il 21 marzo del 1984 Rete Oro, che ha subito saputo guidare ai vertici dell'allora "piratesco" mondo delle TV private. Grande appassionato di sport e di politica ha saputo trasportare le sue passioni all'interno del palinsesto dell'emittente anche grazie alla sinergia con gli amici e collaboratori di sempre , Lucio Vetrella e Raffaele Minichino.
Imprenditore e maestro ha formato decine di giovani che sono passati dagli studi di Rete Oro per poi approdare a testate nazionali. Per l'emittenza locale si è sempre speso anche a livello consociativo andando a ricoprire la carica di Consigliere dell' AerantiCorallo, e con fermezza ha saputo traghettare la sua creatura nel terzo millennio vincendo la sfida del digitale terrestre.
Da buon editore ha affrontato anche la prova della carta stampata con le testate Roma Lazio Lazio Roma e la Provincia legata al litorale laziale.  Uomo ironico e divertente, combattente grintoso ha vinto mille battaglie nella vita pubblica e in quella privata. Ha lasciato in tutti noi un segno indelebile e le indicazioni per la strada da seguire...

L’emittente nasce nel 1984 dalla fusione di due emittenti che operavano a Roma e in parte del Lazio: Teleromana e R.T.O. La sede è ubicata a Roma in via Flaminia numero civico 397. La sua zona di diffusione è in tutto il Lazio e in parte della Campania (grazie ai ripetitori di Videolazio, Televoglio, Rete 6, Tr 67). La programmazione di Rete Oro nel 1984 è di 18 ore giornaliere. Editore è Umberto Tersigni, imprenditore edile, già fondatore delle prima televisione privata del Lazio (Pts, People Television Service) e di Telejolly. Fin dall’inizio Rete Oro vanta numerosissime trasmissioni autoprodotte con un grande seguito da parte del pubblico. Spicca tra queste Tribuna sport, in onda ogni martedì alle 19 condotta dal giornalista Paolo Dentice, laureato in ingegneria, appassionati e tifosi di Roma e Lazio con questa trasmissione hanno la possibilità di intervenire in diretta. Molto curato fin dagli anni ’80 è il settore dell’informazione di Rete Oro che ha aveva allora un organico di sei persone (molte per quel periodo), sfornava quotidianamente un notiziario riguardante Regioni, Province e Comuni dei bacini di utenza. Altro programma cult di Rete Oro anni ’80 era il rotocalco Rotorama, che trattava di moda e costume, redatto da Luciano Argiolas, Lucio Ventrella, Gabriele Peruzzi, Maria Visconti, Massimo De Simoni e Sergio Fatale. Fra gli altri programmi storici degli anni '80 ricordiamo SPORT IN, UNO SGUARDO AL CAMPIONATO a cura di Walter Bezzi, A TUTTA RETE con Fausto Sobrini, ASPETTANDO DOMENICA con Alberto Mandolesi, un notiziario regionale curato da Valeria Palmumbo, le rubriche ROTO ROMA e LA MEDICINA E LO SPECIALISTA. Lavora a Rete Oro Maurizio Biscardi, figlio di Aldo Biscardi.

Dal 1991 al 1994 Rete Oro trasmette per 6 ore al giorno i programmi della rete americana Mtv, dal 1987 Rete Oro fa parte del circuito Odeon Tv, ma continua a proporre un proprio tg e sport locale. Nella stagione 1993/1994 Rete Oro propone il programma ZONA FRANCA condotto da Gianfranco Funari. Nel 1994 Rete Oro si affilia al circuito Amica 8, fra le autoproduzioni ricordiamo IL TRIBUNALE DELLE ROMANE, processo dedicato a Roma e Lazio a cura di Aldo Biscardi e Aberto Mandolesi. Fra i programmi autoprodotti la rubrica sportiva PRESSING condotta da Gianfranco Tobia con Franco Melli, il vicedirettore del Corriere dello Sport Luigi Ferraiolo, l'inviato de Il Tempo Silio Rossi e Lino Cascioli, una delle firme storiche del giornalismo italiano. PRESSING è il programma più longevo dell'emittente, in onda dagli anni '80, negli anni '90 Italia1 deve scendere a patti con Rete Oro per poter utilizzare il nome PRESSING sul piano nazionale.Nel nuovo millennio la media di ascolti (dati Auditel 2004) è di 223.000 spettatori mensili. I programmi sul calcio, non solo sulla Roma e sulla Lazio, ma anche sui dilettanti e sui campionati giovanili, sul basket di serie A e sulla pallavolo, che sono diventati un appuntamento fisso per numerosi appassionati (basti pensare a Il tribunale delle donne). Sono inoltre molto popolari alcune trasmissioni che vedono la conduzione o l’intervento fisso di personaggi famosi fra i quali l’ex governatore del Lazio, Storace, e attuale ministro della Sanità nella storica trasmissione Amministratori e cittadini. Gianfranco Funari che va in onda da Milano con la sua Extra omnes, dagli studi della Profit effettua spesso collegamenti con Rete Oro e interloquisce con personaggi romani, in primis il regista Pasquale Squitieri, “A Squitiè” come lo chiama Funari. Nel luglio 2007 Rete Oro annuncia la propria uscita dalla syndacation Odeon Tv e riprende vita autonoma.

Nel 2009 il passaggio al digitale terrestre impone a tutte le tv locali ingenti investimenti per l'adeguamento tecnologico e l'editore affronta questa nuova sfida con successo. Ad oggi l'emittente gestisce direttamente 3 dei 6 canali digitali con programmazioni differenziate e mirate, mentre per gli altri tre ha stretto proficue collaborazioni con società di successo che utilizzano la nostra banda per la diffusione dei loro programmi .

Rete Oro...sempre più della solita tv!

 

Rete Oro Da oltre trent'anni la tua TV

gantry-media://storiarete.png